mercoledì 5 luglio 2017

Il silenzio


       A fronte dell'assoluta inutilità delle parole, non resta che il silenzio. Per se stessi, restano anche i pensieri e gli scritti. Questi ultimi da privati possono diventare pubblici, ma molto raramente saranno intesi per ciò che intendevano realmente significare.
       Gli scritti - come la vita - sono "A Bridge to Nowhere". Si gettano ponti, che non arrivano mai da alcuna parte, e si rimane lì, a guardare attoniti l'altra sponda, o ci si butta direttamente nelle acque sottostanti.

                Piero Visani


 

Nessun commento:

Posta un commento